SAPORI DEL SOLE

CUCINA EOLIANA

MENU DEL GIORNO

Caponata di capperi

500 gr di capperi di grosso calibro, 1 cipolla, 6 cucchiai di aceto, 3 cucchiai di vino cotto, basilico, menta fresca e olio.

Dissalare i capperi secondo il tradizionale procedimento. In un tegame porre a soffriggere la cipolla tagliata a striscioline, sgocciolarla e metterla da parte. Nello stesso olio di cottura far dorare i capperi, rimestando velocemente con una paletta di legno. A doratura ottenuta versare nel tegame la cipolla soffritta, rimestare e sfumare il tutto con 1' aceto e con vino cotto. Versare la caponata in un piatto da portata aggiungendo foglioline di basilico e di menta fresche.
Lasciare raffreddare bene prima di servire.

Variante: Insieme alla cipolla si possono soffriggere pezzetti di sedano appena sbollentato e olive verdi snocciolate e spezzettate.

Linguine alla liparese

500 gr di linguine, 100 gr di tonno sott'olio, 100 gr di olive nere, 50 gr di capperi, 2 spicchi d'aglio, un ciuffetto di prezzemolo, olio, sale e pepe.

Cuocere al dente le linguine. Nel frattempo imbiondire in un tegame con mezzo bicchiere d'olio 1' aglio schiacciato, insieme ai capperi dissalati, le olive snocciolate e tagliate a pezzetti. Aggiungere qualche cucchiaiata dell'acqua di cottura della pasta, il prezzemolo tritato, un pizzico di pepe ed infine il tonno sminuzzato. Scolare la pasta, metterla in una zuppiera e condirla con la salsetta ancora calda.

Acciughe alla eoliana

600 gr di acciughe, 1 spicchio d'aglio, 40 gr di uva passa, 4 cucchiaiate di pangrattato, 2 pomodori maturi, un bicchiere di malvasia.

Spinare e liberare della testa e delle interiora le acciughe, lavarle e asciugarle. Disporle su un foglio di carta stagnola rialzando leggermente i bordi, condirle con i pomodori tagliuzzati, l'aglio sminuzzato, l'uva passa e infine innaffiarle con la malvasia. Chiudere il foglio di carta stagnola e far cuocere in forno a temperatura media per circa 20 minuti.

Insalata di Malfa

8 patate, 4 cipolle, 4 pomodori, un pugno di capperi, una presa d'origano, basilico, olio, aceto e sale.

Lavare bene e lessare con poco sale le patate e le cipolle con la buccia; scolarle e sbucciarle. Tagliare a spicchi le cipolle e a tocchetti le patate; metterle in una insalatiera e aggiungervi i pomodori lavati e tagliati a pezzi, l'origano e abbondante basilico. Incorporarvi in ultimo i capperi dissalati, sbollentati e condire il tutto con un battuto di olio e aceto. Servire fredda.

Nnacàtuli

Per la pasta: 1 kg di farina, 4 uova, 200 gr di strutto, 100 gr di zucchero, 2 bustine di vaniglia.
Per il ripieno: 1 kg di mandorle sgusciate, 1 kg di zucchero, cannella e acqua di rose q.b.

Sbollentare le mandorle per qualche minuto in acqua bollente; pelarle e pestarle finemente nel mortaio. Aggiungervi lo zucchero, la cannella e l'acqua di rose, impastare il tutto e lasciare riposare. Preparare la pasta impastando la farina con i tuorli d'uovo, lo strutto, lo zucchero e le bustine di vaniglia. Lavorare per bene e tirare col mattarello delle sfoglie sottili. Adagiare su ogni sfoglia una cucchiaiata d'impasto e ripiegarla su se stessa, premendo bene i bordi con l'aiuto di una rotella per fare bene combaciare i bordi. Pizzicare la superficie delle sfoglie con una forchetta e passare in forno caldo fino a che non acquisteranno un bel colore dorato.

formato 12x24 - pp.144, € 9,00