NARRATIVA


Giuseppe Bartolotta
VELE ALL'ORIZZONTE
Romanzo

L'idea di scrivere questo racconto l'ho avuta un giorno in cui, chiacchierando con Tonino Lombardo, che costituisce un po ' la memoria storica di tutti gli avvenimenti del paese, egli accennò alla esistenza di una radura nel bosco che si trova alle spalle del mio paese, Santo Stefano di Camastra, chiamata "Piano dei Mori".
Mi spiegava che, secondo una delle tante leggende popolari fiorite nella comunità paesana e di cui progressivamente si sta purtroppo perdendo il ricordo con l'avvicendarsi delle generazioni, vi si trova un tesoro seppellitovi in una epoca imprecisata appunto dai Mori, ovverosia dai pirati barbareschi. Questo nome, "Piano dei Mori", sollecitò la mia fantasia e mi spinse a scrivere queste pagine.
Mi auguro che la lettura procuri a chi legge lo stesso piacere che ho provato io a scriverlo.

Giuseppe Bartolotta (Santo Stefano di Camastra, 1944) fino al 2013 ha esercitato la professione di medico pediatra.
Vele all'orizzonte è il suo primo romanzo. Una storia nata dall'incontro tra la fantasia dell'Autore e Tonino Lombardo, memoria storica di Santo Stefano di Camastra: una leggenda popolare, un tesoro sepolto in epoca imprecisata da pirati barbareschi in una radura del bosco, oggi Piano dei Mori.

pp. 272, € 18,00

Enzo Russo
SOLTANTO TRE COSE
Romanzo

Alice è una stupenda ragazza nata in un sobborgo di San Pietroburgo, con una storia difficile alle spalle e cresciuta tra mille difficoltà. Ha un talento naturale per la ginnastica artistica ma la sua carriera viene bloccata da un evento che le sconvolgerà la vita. Si trasferisce in Germania per dare alla sua bambina una vita migliore e inizia a lavorare in un club come danzatrice di pole-dance. Conosce Marco e le loro storie si intrecciano. Marco è un medico siciliano con un passato doloroso dovuto alla morte di alcuni dei suoi migliori amici e alla separazione dalla sua compagna dalla quale ha avuto un figlio. Entrambi riscoprono il significato dell'amore e si affrancano dalle loro delusioni. Marco per paura di un altro fallimento non vuole creare una nuova famiglia. Sarà l'amore verso Anna, la figlia di Alice, e il confronto interiore con il padre morto a fargli prendere la giusta decisione. Ma la vita non sempre ci aspetta.

Enzo Russo (Patti, 1959), laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Medicina Nucleare, è al suo primo romanzo.
mail: enzopatty@tiscali.it

pp. 192, € 15,00

Francesco S. Mangone
MISURA MINORE
Resoconti dal quotidiano divenire cose

Misura minore è una silloge di resoconti eterodossi dal quotidiano, il cui senso non si raccoglie in un concetto a portata di mano, piuttosto è un concatenamento di saperi: la potenza del corpo mentre nuotando diviene pesce, oppure correndo uccello [...]. Quello che comparirà, di primo acchito, sarà il divenir altro — il Leviatano nell'immenso lucore dell'oceano, per il capitano Achab, o la balena imbalsamata in Werckmeister Harmonies di Bèla Tarr. Ma non bisogna lasciarsi atterrire, si deve dare tempo alla scrittura di connettersi (come in Melville) nell'immenso biancore della pagina, disponendo della propria vita quale impresa da compiere.

Francesco Siciliano Mangone è nato e vive a Trebisacce, sul golfo di Sibari. È stato docente presso il liceo di questa cittadina di origine enotria e da anni, con l'associazione "Passaggi", insegna italiano ai migranti.
Ha pubblicato raccolte di poesia (Poema Onto-lustrale, Edizioni Uh, 1984; Meccanica dell'apparenza, Edizioni Uh, 1988; Cosmogony of an event, P.W.S., 1988; Catabasis, Edizioni Terra del Fuoco, 1992; L'imperfetto ritrarsi, Manni, 2003; Strategie dell'occhio, Edizioni dell'Aranceto, 2005), un testo di critica letteraria (L'ascolto dell'aedo, Edizioni Severgnini, 1996), testi teatrali sugli anni Cinquanta-Sessanta, raccolti nel volume Il teatro comico (2011), e tre romanzi (Schnellboot S-57, Edizioni Aljon, 2009; Jonion, Robin Edizioni, 2011; 1961, le vacche di Fanfani, Robin Edizioni, 2012).

pp. 176, € 15,00

Rita Fleres
LE VACANZE DI LUCIA

Racconti

Rita Fleres vive a Messina e, per scelta, in un villaggio sul mare, lontano dalla città.
Dopo il primo libro di poesie Fiori di carta (Pungitopo editrice), si è dedicata a questa raccolta di racconti per il bisogno interiore di comunicare diversi stati d'animo che hanno coinvolto ricordi, sensazioni ed affetti importanti di tutta la sua vita.
L'amore infinito per mare, boschi ed animali sono alcuni temi del libro, ma sprazzi intimisti di fantasia portano a un mondo delle favole frammisto a moti di tenerezza e nostalgia per persone e luoghi a lei cari.
Semplicità e schiettezza caratterizzano questo libro dalla lettura senza artifizi, che tenta di coinvolgere la sensibilità e l'interiorità del lettore.

pp. 160, € 13,00

Giuseppe Sole
IL GIARDINO PENSILE

Un romanzo corale con protagonista Stanislao Del Giacco – esponente di quella nobiltà palermitana, in sopravvivenza finanziaria, congiuntasi da tempo al ceto borghese – cui fanno ala alcuni comprimari delineati fisicamente e caratterialmente. La vicenda – che attraversa la prima metà del secolo trascorso e che si svolge fra Palermo e Roma, con fugaci richiami ai luoghi e agli scontri
della prima guerra mondiale – alterna memoria e contemporaneità del protagonista. Ne scandisce momenti di suggestioni bucoliche, di premature e crude esperienze di vita, di rancori familiari e passioni amorose: sequenze che si intersecano e che segnano l’itinerario, ben strutturato, del romanzo nel quale risalta quel sentimento dell’amicizia che si apre anche a temerari gesti di audacia. [...] Le circostanze esoteriche si succedono alle atmosfere misteriose che aleggiano negli ambienti della “Casa” dove il giardino pensile da scenario di eventi e ricordi malinconici si trasformerà in un rifugio meditativo. [...]. Le condizioni sociali dell’epoca sono testimoniate con forte senso critico. Non manca il rabbioso j’accuse alla mafia, espresso dallo stesso protagonista. Dell’ultimo conflitto mondiale vengono ricordati i bombardamenti degli alleati sulla città di Palermo che ne distrussero interi quartieri causando la morte di numerosi civili.

Giuseppe Sole nasce a Palermo, città dove risiede. Laurea in giurisprudenza, giornalista pubblicista. Vari interessi culturali fra i quali la fotografia, la musica afroamericana (articoli per la rivista “Ritmo” di Milano) e alcune forme della cultura tradizionale spagnola cui ha dedicato un saggio narrativo di prossima pubblicazione (Arte e cultura nella fiesta d’España). Ha collaborato con la Fondazione Gesualdo Bufalino curandone il “Quaderno” Bufalino e il Jazz (2004, Salarchi Immagine ed. Comiso). Collaborazioni giornalistiche con le testate: “Cronache Parlamentari Siciliane”, “Avidi Lumi” (quadrimestrale di cultura musicale del Teatro Massimo di Palermo),
“L’Euromediterraneo” (mensile della Fondazione Federico II di Palermo), “Jazz not Jazz” (trimestrale dell’Istituto Siciliano per la musica jazz), “TvM” (emittente televisiva regionale) per redazione testi e conduzione programmi musicali, RAI/sede regionale siciliana, per redazione testi e conduzione programmi radiofonici musicali.

pp. 272, € 15,00

acquista eBook su Amazon.it a € 3,09

Maria Antonella Saia
A TEMPO DI FUGA

Condizione imprescindibile è la propria libertà. Lo sa bene la protagonista, per anni rinchiusa in una torre di cristallo, dove tutte le decisioni riguardanti il suo futuro erano state già prese. Tutte tranne una. Ed è proprio quando cercheranno d’intrappolarla in un matrimonio combinato che in lei si risveglierà la sete d’indipendenza, dando inizio ad un viaggio denso di emozioni e colpi di scena.

Maria Antonella Saia, qui al suo esordio letterario, vive a Barcellona Pozzo di Gotto. Laureata in Lettere Moderne e specializzata in Scienze dell’Informazione Giornalistica all’Università di Messina, ha collaborato con diverse testate giornalistiche, tra le quali “il Normanno.com” e “laprovinciamessina.it”. Attualmente cura la pagina culturale del quotidiano on line “messinaoggi.it”.

pp. 248, € 16,00

acquista eBook su Amazon.it a € 3,60

Mario Roberto Valenti
L'AFFRESCO DI SANTA MARIA
Romanzo

Come un ritorno nella terra d'origine può colmare vuoti nella propria identità?
Al rientro di chi è migrato in luoghi lontani per migliorare le proprie condizioni di vita, la riscoperta che nella terra madre si conserva la chiave delle proprie radici, mantenute nascoste per lenire il dolore di una perdita, silenziosamente occultate per una consapevolezza futura che darà un senso al nostro viaggio esistenziale.

Mario Roberto Valenti (Patti, 1994) sta completando gli studi di liceo scientifico con l'intenzione di proseguire presso la facoltà di architettura. In tenera età ha iniziato, da autodidatta, a dipingere e a scolpire, coltivando la passione per l'arte classica.
Più volte i media si sono occupati di lui per i risultati raggiunti: presentato nel 2011 come "giovane pittore in erba" in un importante museo di Catania, all'inizio di quest'anno è salito alla ribalta per la sua Madonna della Miraglia, una statua di neve realizzata sui Nebrodi, nel comune di Cesarò.
Suona pianoforte e fisarmonica, ed è presidente di un associazione culturale, con la quale, insieme alla madre, organizza nel territorio siciliano eventi musicali e culturali di rilievo. Dall'età di quindici anni, oltre ad applicarsi allo studio e alle arti figurative, ha cominciato a dedicarsi anche alla letteratura, scrivendo nel 2009 questo suo primo romanzo e componendo poesie, ancora inedite.

pp. 80, € 8,00

acquista eBook su Amazon.it a € 2,88

 

Amelia Ruggeri Leva
VENTOTTO GIORNI
Romanzo

In una città che si nutre di se stessa giunge un uomo un moderno messia? la coscienza? che dopo aver compreso le motivazioni per cui un intero popolo si lasci consumare dal tempo senza opporre alcuna reazione all'indolenza e all'accidia che lo immobilizzano, vuole mutare l'immutabile, sospinto dalla ferma convinzione che le utopie sono solo dei sogni da realizzare. Si assiste, quindi al risveglio della dignità, e della consapevolezza di sé che progressivaniente conduce, se non alla conquista, certamente alla lotta per il conseguimento della libertà individuale. Una favola moderna, dunque che, come ogni favola, riesce a dipingere il "mostro'', senza dargli però una precisa connotazione. E come una favola, riempie il cuore di gioia e di speranza, insegnandoci che, in fondo, é ancora possibile cercare il luogo in cui si possa vivere, se non a lungo. certamente felici contenti, e trovarlo ovunque sia possibile esprimere liberamente e coscientemente se stessi.

Amelia Ruggeri Leva è nata in Sicilia nel 1965. Vive e lavora tra Messina e Pollara, piccola frazione nell'isola di Salina. Dopo gli studi classici ha conseguito la laurea in Economia e Commercio e successivamente in Scienze Statistiche.
Dopo varie esperienze teatrali, si è dedicata poi alla scrittura, pubblicando articoli su guide e riviste. Dal 2006 si occupa della ''Locanda del postino'', un piccolo albergo realizzato dal marito Mauro e nato dal restauro conservativo, nel rispetto dei criteri di eco-sostembilità ambientale, di un antico casale eoliano. Il suo primo romanzo, Credere di essere (Pungitopo) è del 1991.

pp. 256, € 15,00

acquista eBook su Amazon.it a € 3,08

Anna Verzera De Joannon
IL DIARIO DI GATTA CICCIA

Anna Verzera De Joannon, nata a Messina nel tremendo periodo bellico, ha trascorso i primissimi anni della sua infanzia in un paesino, per lei meraviglioso, dove ha ambientato Carrube a Colazione, il suo primo libro.
Ha frequentato l'Università di Messina, laureandosi in Lettere classiche. Ha insegnato con passione nella scuola media, fino al 1993. Con racconti, ha collaborato a settimanali femminili, e con favole a giornali per bambini. Ha pubblicato nel 1994 Ghiosa aiu ghiosa, un libro ambientato nella Messina post-bellica, e nel 1999 Signor Preside e dintorni, un divertente ed ironico addio alla scuola.

pp. 96, € 6,00

Gabriele Di Maggio
SAPORE DI TE

«Se vi piace il cibo sano, se sognate l’Amore eterno, se la cultura vi appassiona, se la fantasia vi manca, non perdete di leggere con leggerezza questo libretto. “Sapore di te” è la movimentata storia sentimentale di due ragazzi che si vogliono divertire, ma devono ancora crescere. Se troverete allettanti luoghi, ricette, personaggi e... un pizzico di eros, avrò lavorato spero bene.
Ho fatto dell’Amore una professione, una ragione per vivere, una terapia contro la depressione, una forma di palestra sociale. Ho amato Carolina, amo Carolina, amerò Carolina all’infinito, perché da amore nasce amore. L’Amore non muore!»

Gabriele Di Maggio, (Palermo 1972) è un informatico (pentito) alla sua seconda pubblicazione (I forti dell’anima, è stato pubblicato nella stessa collana nel 2009). Amante della Natura, innamorato dell’Amore, affezionato agli amici, tifoso del Milan, sta coronando il suo sogno nel cassetto: scrivere libri.

pp. 112, € 12,00

Fabio Martinez
BORN TO BURN
e altri racconti

Afro, uomo di colore e residente a Manhattan, è il numero uno nel suo campo, rovinare persone, procurare incidenti a queste, affinché non siano più d’intralcio ai suoi clienti. È proprio uno di questi lavori a portarlo a Parigi dove farà i conti col suo passato e oltrepasserà i limiti dell’orrore.

Fabio Martinez (Messina,1984) a 24 anni lascia la facoltà d’ingegneria per recarsi a Cambridge, dove vive per un breve ma travagliato periodo, passato il quale torna a Messina per iscriversi alla facoltà di lettere.

pp. 160, € 12,00

Maria Adriana Ariti
IL MIO PAESE

Questo libro, dedicato ai Ficarresi di ieri. di oggi e di domani, nasce dal desiderio profondo di "ritornare" ai luoghi della mia nascita e della mia infanzia, alle mie radici. Prepotente l'esigenza di riandare al passato", in un luogo per me ormai senza tempo ritrovandolo per "intero" nella mia interiorità come bagaglio ricco di cultura, di storia, di tradizioni, di religiosità, di spiritualità.
Ogni persona riemerge "viva" e accende una luce nella memoria per far sì ch'io possa narrare del "bel tempo trascorso in fondo alla verde vallata e lungo le strade del paese e i viottoli di campagna". L'occhio è un occhio "nuovo" che si posa sul paesaggio agreste per cogliere i particolari e descriverli con intensità di toni e di colori che "avvolgono" come in un mantello tutto il mio essere e il mio cuore e li riscaldano e il "calore" mi riporta in casa, tra i volti familiari che riemergono sulle punte di ogni vampa del focolare sempre acceso nell'antica e medievale abitazione. (N.d.A.)

pp. 80, € 7,00

Nino Galofaro
IL CISTERCENSE

Antoine è monaco cistercense nel primo monastero siciliano di quest'Ordine eretto nel XII secolo, nel Val Démone, per volontà di Ruggiero Primo. Ormai anziano, nel chiuso del chiostro ripercorre con spunti a volte divertiti l'arrivo dell'avo dal Monferrato al seguito di Adelaide degli Aleramici, la futura sposa del Gran conte. Narra le vicende personali e della propria famiglia, gli interminabili lavori di costruzione del monastero con la figura carismatica e simpatica dell'abate Ugo che lo forma culturalmente e spiritualmente. Sullo sfondo le vicende dell'epoca con le crociate ed i motivati richiami ai Templari.

pp. 232, € 14,00

 

Arca-demia del mare
NUOTO A RENDERE

A scrivere è un gruppo di docenti della Scuola Media "Santa Lucia" di Lipari, talassopenduli, ovvero pendolare del mare. Costituita l'Arca-derma del mare, hanno immortalato la fauna estremamente composita ed eterogenea che umanizza il pelago Tirreno, dal talasso-docente al talasso-manuale, dal talasso-ordinato al talasso-valuta, dal talassoarrusti-e-mancia al talasso-d'azzardo, dal talasso-turista al talasso-arrapato, dalle talassule ai talasso-splendidi, nella versione femminile delle scafine e maschile degli scafati... insomma tutti i tipi da aliscafo colti nei momenti che precedono, che accompagnano e che seguono l'epifania del pendulamento: il viaggio.

disegni di Giacomo Oneto

I proventi della vendita di questo volume saranno devoluti a sostegno della campagna socio-sanitaria "Il piccolo principe", programma umanitario che l'Associazione "Nessun luogo è lontano" promuove dal 2002 per l'accoglienza e la cura di minori, prevalentemente africani, medio orientali e dell'est europeo, affetti da gravi patologie.

pp. 160, € 8,00
(Esaurito)

Salvo Ales
UN AMORE IN CORPO 11
(romanzo)

L’amore che divarica dolorosamente. La febbre che monta e inocula martellante sofferenza nel cuore e nella testa. La passione sfibrante e irredimibile, ma senza sbocco. Il sogno rincorso con fatica, inutilmente. La follia come unico ristoro. La morte come unica vittoria. È il nodo amaro di Un amore in corpo 11, l’esordio narrativo di Salvo Ales che racconta l’estenuante e vano pellegrinaggio sentimentale di un anziano scrittore, corroso da un magico interludio con una giovane ninfa smagliante.

pp. 80, € 6,00